Di cosa stiamo parlando

RTG O PSTN: con l’acronimo RTG intendiamo indicare la rete telefonica originaria, anche chiamata PSTN (public switched telefon network). Questa era la più estesa rete telefonica.
VoIP: VoIP sta invece ad indicare voice over IP, ovvero la transizione della voce attraverso internet.

Migrazione da RTG a VoIP.

Per effettuare il passaggio da RTG a VoIP sono necessarie delle conoscenze specifiche che non tutti hanno. Improvvisarsi in questo ambito ha infatti un rischio molto alto, per questo è meglio affidarsi ad installatori o professionisti in grado non solo di garantire una maggiore sicurezza sulla buona riuscita dell’impresa, ma anche di ottenere un aumento della produttività e del risparmio sui vari prezzi.

Ecco gli step per trasformare i sistemi RTG in VoIP

Funzionalità struttura hardware e connettività

Prima di tutto è indispensabile verificare la qualità della connettività, ovvero la velocità, il tipo di link e la banda garantita a livello del carrier. Tutto il canale di comunicazione deve essere provvisto di QoS (quality of service), ovvero il prerequisito necessario per dare alla voce la priorità sui dati. Senza questo sarà impossibile avere un sistema in grado di gestire in maniera corretta il passaggio della voce e quindi avere una qualità audio soddisfacente. Gli switch saranno preferibili PoE ovvero alimentati dal medesimo cavo LAN.

Una connettività non performante potrebbe limitare la qualità del servizio voce; quindi il passaggio al VoIP necessita di una connettività con bassa latenza e jitter limitato (per latenza intendiamo il tempo necessario per un input di raggiungere un dispositivo di rete e tornare indietro, mentre per jitter intendiamo la variazione di una o più caratteristiche di un segnale). La differenza di qualità sulla connettività è subito identificabile dai test disponibili sulla rete (Speedtest, ecc..)

A seguire è necessario controllare che l’infrastruttura hardware sia predisposta per tale utilizzo. È necessario quindi verificare i principali elementi della LAN: il router, gli switch di rete e verificare l’esistenza di una rete certificata.

Sicurezza

Quando si parla di internet e servizi correlati, la sicurezza informatica è di primaria importanza. Infatti nella migrazione dei sistemi da RTG verso VoIP spesso sono presenti sulla rete dispositivi come i firewall; in tal caso è consigliato adeguarne i protocolli di protezione.

Tali operazioni sono propedeutiche alla prevenzione agli eventuali attacchi hacker o frodi telefoniche, proteggendo radicalmente i sistemi Aziendali, mediante investimenti commisurati alla dimensione della infrastruttura.

Cosa manca?

Una volta messa a punto la connettività di base, verrà da chiedersi: “tutto qua?…. “, no in realtà abbiamo solo predisposto l’infrastruttura per la migrazione a VoIP.

Infatti se si dispone un PBX(private branch exchange), ovvero una piattaforma telefonica tradizionale (legacy), esso non è predisposto solitamente al VoIP.

Abbiamo due possibili soluzioni a questo tipo di scenario:

  • da una parte si potrà mantenere la piattaforma tradizionale PBX integrandola con una scheda di espansione (BRI, RTG, PRI, ecc) ma è una soluzione sconsigliata perché l’investimento tenderebbe a mantenere una soluzione obsoleta
  • la soluzione consigliata viceversa è quella di virtualizzare la piattaforma oppure migrarla a sistema fisico on-premise, per godere dei nuovi e moderni benefici inclusi nella UC&C (comunicazione unificata). alcuni esempi sono lo stato di presence, la remotizzazione degli interni, smartworking, videoconferenza, webmeeting, ecc.

Guasti e rimedi

Il sistema VoIP, essendo moderno, non trova controindicazioni circa guasti hardware o software in quanto usufruisce dei benefici del cloud in termini di disaster recovery e business continuity.

Conclusioni sul passaggio al VoIP

In conclusione risulta chiaro che trasformare sistemi da RGT in VoIP comporta innumerevoli vantaggi.

  • Abbattimento degli esosi costi di manutenzione delle linee analogiche (o ISDN).
  • Aumento della produttività aziendale
  • Comunicazione più efficace in azienda tra i vari reparti.
  • Risparmio su canoni telefonici.

Perché quindi non cavalcare il cambiamento? …..

Come gestire al meglio il passaggio

la scelta migliore è quella di intraprendere questo percorso con il supporto professionale di una Azienda qualificata, previa adeguata analisi dello scenario.

La Floris è sempre disponibile ad ascoltarti e valutare insieme le esigenze della tua Azienda per progettare e dimensionare al meglio il tuo nuovo sistema di comunicazione

Tempi necessari

I tempi di migrazione sono estremamente ridotti grazie alla nostra esperienza di campo ed agli strumenti di interconnessione sempre più performanti e capillari disponibili sul territorio Nazionale.

Inoltre anche le procedure tecniche di transizione trovano attivazioni in tempi ridotti grazie alle nuove legislature che spingono verso le tecnologie innovative.

 

Richiedi Maggiori informazioni

Ho letto ed approvo l'informativa sulla privacy ed esprimo il consenso per il trattamento dei miei dati personali su quanto riportato nella pagina "Privacy & Cookie Policy".